Antipasti, Bimby, Colomba, Lievitati, Pane, Pasqua, Torte Salate

Tortano napoletano di Pasqua

image_pdfimage_print

Tortano napoletano di Pasqua perfetto per ogni occasione.

Ci sono regali e regali. Io ultimamente ricevo regali per cucinare, sorrido perché si dice che i diamanti sono i migliori amici delle donna, invece io ho sempre desiderato ben altro.

Qualche settimana fa’ mia suocera mi ha regalato un bel barattolo di strutto.

Non avendolo mai usato ho cercato un po’ di notizie su vari gruppi di cucina.

Ai tempi si usava per tutto e si diceva “chi usa lo strutto campa 100 anni ” e ora capisco molte cose :)))

Il barattolo è consigliabile in vetro da tenere sempre in frigo.

Si può usare in sostituzione del burro per frolle, biscotti, crostate, piadine, tortano napoletano, casatiello, e addirittura per friggere. Mi si è aperto un mondo.

Non ho resistito e ho voluto subito testare il sapore con una torta salata d’eccellenza per il periodo pasquale:il Tortano Napoletano.

Una soffice torta a forma di ciambella con un ripieno di provola,

salame pancetta affumicata, prosciutto cotto, uova sode e pepe.

Il sapore ci ha conquistati, lo strutto è neutro e non si sente affatto.

Tortano napoletano di Pasqua -bimby

 

 Ricetta per il Tortano Napoletano

con questa dose io ho ottenuto uno stampo da ciambella da 24 cm e un plumcake.

Ingredienti 

  • 500 gr Farina
  • 200 ml acqua tiepida
  • 100 ml latte
  • 40 gr strutto
  • 12 gr di lievito di birra ( io ne ho usati 6 gr. facendolo lievitare qualche ora in più)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale

Per il ripieno 

  • 100 gr di provola affumicata
  • 100 gr di provola
  • 50 gr di parmigiano
  • 100 gr salciccia calabrese
  • 100 gr pancetta affumicata a dadini
  • 120 gr prosciutto cotto a dadini
  • pepe q.b

Procedimento Bimby 

  1. Inserite nel boccale acqua, latte e zucchero 35 sec. 37 ° vel. 2.
  2. Aggiungete il lievito sbriciolato 10 sec. vel. 3
  3. Inserite la farina e sale 3 min. vel Spiga
  4. Strutto 1 min. vel Spiga
  5. Adagiate l’impasto ottenuto in una ciotola unta di olio e lasciate lievitare per circa 1 ora e mezza, coperto con pellicola trasparente alimentare.
  6. Ora preparate il ripieno.
  7. Tritate con l’aiuto del bimby la provola affumicata e non, 8 sec. vel 6
  8. Poi la salsiccia 10 sec. vel 6

Tortano napoletano di Pasqua -bimby

7. Stendete su un piano (infarinato) l’impasto, cercando di ottenere un rettangolo 60×40.

8. Adagiate su tutto l’impasto prosciutto, salsiccia, pancetta, provola a cubetti, l’uovo sodo grattugiato e una spolverata di pepe. (Io non ho esagerato con il pepe in quanto nella nostra salsiccia calabrese c’è già);

9. Ora arrotolate dalla parte più lunga e formate un cilindro.

10. Prima di tutto con le mani unte di strutto, adagiate l’impasto in uno stampo da ciambella unendo quindi i due lembi.

11. Quindi coprite con pellicola trasparente alimentare e lasciate lievitare per circa 2 ore.

12. In fase di lievitazione l’impasto, deve raggiungere i bordi.

13. Infine infornate a 200° per circa 1 ora.

Tortano napoletano di Pasqua -bimby

Un’ottima alternativa da regalare per il pranzo di Pasqua o per un pic nic con gli amici a Pasquetta.

Con questa ricetta partecipo  alla raccolta  di  Panissimo#39, la raccolta di lievitati dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra,  e Barbara, Bread & Companaticoquesto mese ospitata qui,  Un Condominio in cucina

 
Con questa ricetta partecipo anche all’evento #Ricettepasquali de L’Italia nel piatto.

 

Se ti fa piacere segui la mia pagina  facebook  instagram

per essere sempre aggiornato

tra RICETTE E VIAGGI DI SAPORI! 

Zucchero e Valigia

Se provi la ricetta usa hashtag  #zuccheroevaligia su  instagram

Entrerai subito a far parte della mia gallery!!

Vi ho convinti ?

Alla prossima

Selene

 

Facebook Comments

You Might Also Like

Previous Story
Next Story

12 Comment

  1. Reply
    Silvia
    26 Marzo 2016 at 12:19

    Complimenti e grazie per averlo portato dai noi nella raccolta di Panissimo!
    Insieme alle mie socie ti auguriamo una felice pasqua. ☺

  2. Reply
    Ilaria
    26 Marzo 2016 at 14:20

    Deve essere squisito.
    Tantissimi Auguri di Buona Pasqua!!!

    1. Reply
      Selene Mazzei
      5 Aprile 2016 at 11:29

      ma grazie !!!

  3. Reply
    Tam
    30 Marzo 2016 at 11:21

    Ed eccomi anche qui :))))))))))
    settimana scorsa ho fatto il casatiello condominiale per la pasquetta di mia figlia, e mi sa che settimana prossima mi faccio questo tortano per me!! per la salsiccia calabrese e la provola affumicata mi venderei un rene!!!
    bello bellissimo, Selene, e ora come faccio a ringraziarti????? non so più come, davvero!!!

    1. Reply
      Selene Mazzei
      5 Aprile 2016 at 11:31

      Grazie a voi ora che vi ho scoperto non vi mollo piu 🙂

  4. Reply
    stefania casali
    30 Marzo 2016 at 20:32

    Il Tortano, tu non sai quanto lo amo, a pasqua, natale, ferragosto, non disdegno mai. Pure mia suocera mi ha regalato lo strutto fatto da lei, bianchissimo e prefetto, ma non è che attentano alle nostre chiappe?

    1. Reply
      Selene Mazzei
      5 Aprile 2016 at 11:30

      AHAHAHA mi hai fatto sorridere 🙂

  5. Reply
    Emanuela
    7 Aprile 2016 at 16:33

    vero un tempo lo strutto si usava molto più di adesso anche per friggere! Io credo di averlo usato una o due volte ma solo perché non sono abituata 🙂 non conoscevo il tortano però mi sembra buonissimo ^_^

    1. Reply
      Selene Mazzei
      7 Aprile 2016 at 16:41

      Ci credi che nemmeno io lo avevo mai mangiato ?
      buono veramente buono 😉

  6. Reply
    saltandoinpadella
    11 Aprile 2016 at 16:36

    In casa mia lo strutto home made è sempre stato di casa. Barattolone di vetro pieno di questa crema bianca candida…da piccola mi affascinava molto. Avere uno zio che abita in campagna e tiene un sacco di animali è un bel vantaggio 🙂 da noi finisce nella piadina romagnola. Non è vera piadina senza strutto. Mai provato questo famoso lievitato partenopeo. L’aspetto è sontuoso

    1. Reply
      Selene Mazzei
      12 Aprile 2016 at 12:24

      Grazie mille Elena ! E’ proprio vero è una grande fortuna !
      Credimi quando hai un po di tempo e voglia di qualcosa di buono provaci non te ne pentirai grazie per essermi venuta a trovare 🙂

Lascia un commento