Browsing Category

Sezione Natale

image_pdfimage_print
Dolci, Natale, Sezione Natale

Ciambellone ricotta e gocce di cioccolato senza burro

Questo delizioso Ciambellone alla ricotta e gocce di cioccolato senza burro è perfetto per una colazione e merenda.

Buon martedì a tutti,

eccomi di nuovo qui per augurarVi una splendida settimana, il tempo corre inesorabilmente e anche se, continuo a sfornare delizie, non riesco proprio a trovare il tempo per inserirle sul blog.

Lo so, non sono una perfetta food blogger ma, come tutti, ho una vita, ho una famiglia e ho altre priorità…in primis la bimba che mi tiene lontana dal pc, comunque la soddisfazione più grande è ricevere messaggi privati da tantissime persone ^_^, quindi il grazie è per voi che mi seguite.

ciambellone-ricotta-e-gocce-di-cioccolato-2

Ho avuto la fortuna di assaggiarlo proprio a casa di un’amica. Un’amica che a qualunque ora del giorno e della sera ha sempre una parola giusta da regalarmi.

Così dopo aver assaggiato ben due fette non ho resistito, le ho chiesto la ricetta per poterla condividere con voi 🙂 e senza esitazione me l’ ha trascritta. Era contentissima.

Non tutti amano condividere le proprie ricette, peccato che i grandi Maestri ci insegnano il contrario. :))

la condivisione è gioia di insegnare.

Sono rimasta colpita dalla sofficità e dalle gustosissime gocce di cioccolato che danno quel tocco irresistibile ad ogni morso.

Un ciambellone soffice come una nuvola.

Ecco la mia versione del ciambellone alla ricotta e gocce di cioccolato, che ho riproposto per Voi.

 

ciambellone-ricotta-e-gocce-di-cioccolato-3

Un classico della colazione italiana, ideale per ogni giorno dell’anno ma soprattutto per le feste.

 

 

Ciambellone ricotta e cioccolato
Preparazione
10 min
Cottura
40 min
Tempo totale
50 min
 
Un ciambellone leggero come una nuvola, con ricotta e tantissime gocce di cioccolato
Piatto: Breakfast
Cucina: Dolci
Chef: Selene Mazzei
Ingredienti
200gr farina
250gr ricotta fresca
200gr zucchero semolato
70gr olio di girasole
3 uova
1bustina lievito per dolci
125gr gocce di cioccolato
1/2 bacca di vaniglia / 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
qb zucchero a velo
Istruzioni
Preriscaldate il forno a 180°.
In un piattino mescolate le gocce di cioccolato con un pò di farina, le userete successivamente.
Montate con le fruste elettriche o in una planetaria, lo zucchero e le uova per qualche minuto, fino a quando il composto non sarà spumoso.
Aggiungete l'olio a filo, la ricotta, la farina e il lievito setacciati. Mescolate per qualche minuto fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
A questo punto prendete le gocce di cioccolato infarinate e con una spatola di silicone amalgamatele bene nell'impasto. Basteranno pochi movimenti.
Imburrate e infarinate un tortiera di massimo 24 cm e versate il composto.
Livellate bene, inserite ancora qualche goccia di cioccolato e infornate forno statico a 180° per 35-40 minuti.
Fate la prova stecchino e assicuratevi che esca asciutto, altrimenti prolungate la cottura per qualche minuto.
Lasciate raffreddare completamente prima di sformare la torta dallo stampo.
Decorate con zucchero a velo e buona colazione

 

fetta-ciambellone-e-gocce-di-cioccolato

Il piccolo segreto per ottenere un effetto perfetto delle gocce di cioccolato è  

 infarinarle e poi amalgamarle nell’impasto,

in questo modo in cottura non cadranno sul fondo. 

fetta-ciambellone-ricotta-e-gocce

 

Ogni goccia di cioccolato sarà al posto giusto.

Dopo averla sformata dallo stampo l’ho spolverata semplicemente con zucchero a velo. E’ deliziosa.

Grazie Anna per avermi regalato questa meravigliosa ricetta.

Non ti resta che provare !!

Se ti fa piacere segui la mia pagina  facebook  instagram

per essere sempre aggiornato

tra RICETTE E VIAGGI DI SAPORI! 

Zucchero e Valigia

 

 

 

Buona giornata
Selene

 

 

Bimby, Dolci, Lievitati, Pandoro, Sezione Natale

Come fare il pandoro con il Bimby


Tre anni fa, la mia prima avventura con il pandoro, provai una ricette delle “Sorelle Simili”, ottimo sapore !! ma presa dall’euforia di preparare il pandoro acquistai lo stampo in silicone, il mattino prima di infornare. Errore fatale.

Così l’anno dopo iniziai a cercare lo stampo in alluminio, quello professionale, che pagai meno di quello in silicone, ne presi due, perfetti per la dose del Pandoro di Adriano Cortinisio.

Adriano è una persona  speciale una di quelle persone che ti trasmette tutta la sua passione. Ho avuto il piacere di conoscerlo nel lontano 2010, credo sia stato il corso  più bello in assoluto, un corso intenso di due giorni di teoria e di pratica, ma non solo, abbiamo anche infornato tante delizie tra dolci e salati.

Credo, che da quel giorno, il mio amore per la cucina sia notevolmente aumentato. Ho cercato di studiare attentamente la ricette, sottolineando ed evidenziando ogni singolo passaggio, se non rispettato, potesse essere fatale.

 

Pandoro di Adriano Cortinisio versione bimby TM31

Con queste dosi potrete realizzare   2 pandori da 750gr   (o 3 da 500gr 1 da 1kg +1 da 500gr) 

Lo stampo da 750gr  avrà queste misure
Altezza 17cm *  larghezza superiore da punta a punta esterna 21cm *  larghezza inferiore 11cm

e conterrà 825gr di impasto

Ingredienti:

  • 635 gr di Farina (W350)   (in alternativa 125gr di farina 00 e  510gr di manitoba)
  • 250gr zucchero a velo
  • 260gr burro (Milbona…lo trovate alla Lidl)
  • 150gr panna (35% grassi)
  • 190gr acqua
  • 6 tuorli + 1 uovo
  • 80gr cioccolato bianco (di ottima qualità)
  • 16gr di lievito di birra fresco
  • 11gr di sale
  • 1 cucchiaino di miele di acacia
  • Vaniglia in polvere (oppure 1 stecca di vaniglia o estratto di vaniglia)

 

  Sera alle ore 21.30  Preparate il poolish 

  • 150 gr acqua
  • 75 gr farina
  • 6 gr lievito
  • vaniglia in polvere (oppure raschiatura di mezza stecca di vaniglia).

Procedimento

  1. Mettete tutti gli ingredienti nel boccale del bimby 20 sec. vel. 2 e poi ancora 20 sec. vel. 3
  2. A questo punto mettete tutto in frigo, in un contenitore ermetico, a 5° per 12 ore.
  3. E’ consigliabile posizionare il contenitore nella parte bassa del frigo.

 

Mattino seguente ore 9.30

Tirate fuori dal frigo il  POOLISH  (lasciamo da parte ci servirà successivamente)

Biga 

  • 10 gr di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di miele di acacia
  • 40 gr d’acqua tiepida
  • 80 gr di farina
  • 1 tuorlo d’uovo

Procedimento

  1. Mettete nel boccale l’acqua: 37° 1 min. vel.1
  2. Aggiungetee il miele e il lievito: vel.2/3, 1 min.,
  3. Aggiungete la farina: 30 sec. vel.3 e poi il tuorlo: 1 min. vel. spiga.
    Copriamo ed aspettiamo che raddoppi (circa un’ora).
    Ora è il momento di utilizzare il poolish (indicativamente ore 10.30 / 11.00)
  4. Inserite nel boccale il poolish e 150 gr di farina: 1 min. vel. spiga, inserite 1 tuorlo con  35 gr di zucchero: 1 min. e 30 sec. vel spiga.
  5. Ancora un’altro tuorlo con altri 35 gr di zucchero: 1 min. e 30 sec. vel. spiga.
  6. Ora inserite 80 gr di burro morbido a pezzetti: 2 min. vel. spiga. fino a che diventa elastico,
    Coprite con pellicola il boccale del bimby e mettete a lievitare in forno con la luce accesa (la temperatura del forno dovrà essere di 26°) fino al raddoppio ( 1h e 30 min.) (indicativamente ore 12.00 / 12.30) (foto 12)

Ingredienti per l’emulsione 

  • 100gr di burro
  • 50gr di panna
  • 80gr di cioccolato bianco
  • 1/2 cucchiaino da caffè di vaniglia in polvere (oppure raschiatura di mezza stecca di vaniglia)

Procedimento

  1. Mettete gli ingredienti in un pentolino a bagnomaria con acqua tiepida (attenzione alla temperatura non deve essere troppo caldo altrimenti il cioccolato si rovina). (Foto 13)
  2. Aggiungete nel boccale la panna rimanente 100 gr, (Foto 14) l’albume dell’uovo intero (Foto 15) (i tuorli teneteli sempre in frigo), 220 gr di farina: 2 min. vel. spiga (Foto 16)
  3. Adesso inserite 1 tuorlo e 11 g di sale fino: 1 min. vel. spiga (Foto 17)
    poi i rimanenti tuorli, 180 g di zucchero a velo e 110 gr di farina in tre volte
    ((quindi 60gr di zucchero a velo e 36gr di farina la prima volta 1 min. vel. spiga, poi ancora 60gr di zucchero a velo e 36gr di farina  1 min.vel spiga,  e infine altri quindi 60gr di zucchero a velo e 36gr di farina  2 min.vel spiga)). (Foto 18-19-20) (indicativamente ore 14.00)
  4.  Aggiungete l’emulsione appena tiepida, ma ancora fluida, poco per volta: 2 min. e 30 sec. vel spiga (Foto 21) poi inseriamo 80 gr. di burro, appena morbido ed in ultimo aggiungiamo l’estratto di vaniglia (l’aroma in gocce) e la stecca di vaniglia: 1 min. e 30 sec. vel spiga (Foto 22).
  5.  L’impasto dovrà presentarsi perfettamente liscio e lucido, quasi gelatinoso. Tirando l’impasto verso l’alto e allargando riuscirete a fare la prova del velo (Foto 23 )
  6. Fate riposare 30 min. poi farete le “pieghe” (del secondo tipo). (indicativamente ore 14.30)
  7. Come spiega Adriano le pieghe di secondo tipo servono per caricare fortemente il glutine ed intensifica l’alveolatura . Si usa per ottenere un’alveolatura fine e regolare unita da un notevole sviluppo in verticale del prodotto, (appunto il pandoro).
  8. Quindi capovolgete l’impasto sulla spianatoia infarinata, eliminate la farina in eccesso, prendete un lembo di impasto stendete leggermente e riportate verso il centro con molta delicatezza.
  9. Si prende l’altro angolo a destra, si stende e si riporta al centro. Procedete con l’altro angolo sulla destra. e continuate fino a chiudere il giro dell’impasto (Foto 24). Ora ribaltate l’impasto tenendo le pieghe sotto e fate riposare per 15 minuti.
  10. Dopo 15 minuti dalle pieghe spezzate l’impasto. In ogni stampo da pandoro inserirete 825 gr di impasto.
  11. Pirlate l’impasto, quindi avvolgete stretto e mettete negli stampi imburrati ma non infarinati, coprite con pellicola e ponete i due pandori nel forno con la luce accesa, la temperatura del forno dovrà essere di 26°. (Foto 25)

Fino a quando l’impasto non raggiungerà i 2cm dal bordo in circa 6-7 ore (come in foto)

                             (indicativamente ore 20.30 / 21.00)

Pandoro bimby

   (indicativamente ore 20.30 / 21.00)

A questo punto sarete pronti per infornare.

Per essere certi, che siano pronti, smuovete leggermente lo stampo e se la superficie “trema leggermente” è pronto.

pandoro-pronto-da-infornare-zuccheroevaligia

12. Posizionate la griglia  al primo ripiano del forno (parte bassa).

13.  Infornate a 180° fino al primo sviluppo (per circa 7 – 8 min.) poi abbassate a 170° fino a cottura, circa. 30 minuti.

14. Non aprite il forno per nessun motivo prima di 15-20 minuti.

15. Se la cupola del pandoro inizia a colorirsi troppo in modo rapidissimo aprite il forno e posizionate un foglio di carta stagnola, e chiudete immediatamente il forno.

16. A pochi minuti dallo scadere del tempo, infilzate la sonda del termometro nel pandoro, a partire da una punta della stella fino al cuore del pandoro, dovrà segnare 96°. Solo in quel momento sarete certi che il vostro pandoro sarà ben cotto, quindi sfornate il primo pandoro e infornate il secondo.

17. Una volta cotto e tirato fuori dal forno dovrete seguire una tecnica ben precisa per evitare che si afflosci una volta cotto.

18. Lasciatelo intiepidire dritto nello stampo fuori dal forno, dopo circa 15 minuti inclinarlo leggermente su un lato e poi ancora su un altro lato e infine sfilate con delicatezza il pandoro dallo stampo.

19.Dopo alcune ore (quando è veramente freddo) potrete conservare il pandoro in un sacchetto microforato o normale per alimenti bucato con uno spillo.

Le tempististiche sono indicative in quanto dipenderà molto dalla vostra temperatura in cucina.

Se vi dovesse capitare, che le ore di lievitazioni continuano ad aumentare potrete decidere di abbassare la temperatura del forno, lasciando lo sportello del forno aperto cosi da rallentare la lievitazione e infornare la mattina seguente.

 

Vi lascio immaginare il profumo alle 5.30 del mattino di una domenica di dicembre.

 

il taglio …

e la fetta del MIO PANDORO 

 

Anche per quest’anno sono soddisfatta

è sempre un grande successo sfornare certi tipi di lievitati 

 

 

Non mi resta che dirvi, provateci!! Non ve ne pentirete.

Se ti fa piacere, segui la pagina  facebook  instagram

per essere sempre aggiornato/a

tra CONSIGLI – RICETTE E VIAGGI DI SAPORI! 

Zucchero e Valigia

Se provi la ricetta usa hashtag #zuccheroevaligia su    Instagram

In questo modo posso vedere le tue creazioni  ^-^ e creare una gallery.

 

Tantissimi auguri di un Felice e Sereno Natale

Selene

Bimby, Liquori, Sezione Natale

Liquore alla Liquirizia … un’idea originale come regalo di Natale

Ecco come promesso… vi ricordate la foto che ho postato l’altra sera su instagram mentre preparavo                                                              il Liquore alla Liquirizia? Photo from zuccheroevaligia

Le caramelle le ho trovate alla Lidl, ero andata per comprare l’alcool 95 % … mi giro e le vedo,  wow due cose in un colpo solo! penso di aver svuotato la dispensa, ho preso praticamente tutta la confezione grande cosi da poter preparare una grande quantità di Liquore da regalare agli amici.

Anni fa ricordo che Carletto, il futuro marito di mia cugina Serena, durante le feste di Natale mi chiese qualcosa alla liquirizia, lui l’adora, cosi ho provato questa ricetta che gli è piaciuta moltissimo.

Essendo lui un “fans” del mio blog ho deciso che era il momento giusto di pubblicare la ricetta perché è un’ottima alternativa per i regali di Natale.

Che ne dite iniziamo?

 

 

 

Liquore alla liquirizia 

  • 100 gr liquirizia purissima
  • 670 zucchero
  • 670gr acqua
  • 500 ml  di alcool 95%

procedimento 

Inserite nel boccale del Bimby lo zucchero e le caramelle alla liquirizia (vanno benissimo anche le radici della liquirizia)  35 sec vel 4, e altri 15 sec. aumentate la velocità fino a raggiungere vel 10. (Foto 2 e 4)

Inserite l’acqua 10 min 100° vel 1 (foto 5 )

A questo punto dovrete far raffreddare bene *circa 20 minuti. (Foto 6)

Successivamente inserite l’alcool e fate amalgamare 20 sec a vel 4 (Foto 7)

 

Il vostro liquore è pronto da imbottigliare.

Confezionare con qualche simpatico tag ed è pronto da regalare.

Conservate in freezer-

Prima di versare ai vostri ospiti e consigliabile agitare bene la bottiglia.

*********************************************************************************************************

Per chi non ha il bimby 

In un mixer tritare le caramelle con lo zucchero fino a ridurle in polveri (foto 2 e 4)

In una grande pentola inserite il mix di polveri appena fatto con l’acqua e cuocete con coperchio per 15-20 minuti, prima di raggiungere il massimo bollore spegnete.

Fate raffreddare completamente e poi aggiungete l’alcool a fiamma spenta, mescolate con un cucchiaio di legno per 20 secondi.

 

 

 

Vi ho convinto ? Se avete il piacere di preparare questo semplice liquore

sono sicura che ogni vostro ospite vi chiederà la ricetta.

 

Se ti fa piacere, segui la pagina  facebook  instagram

per essere sempre aggiornato/a

tra CONSIGLI – RICETTE E VIAGGI DI SAPORI! 

Zucchero e Valigia

Se provi la ricetta usa hashtag #zuccheroevaligia su    Instagram

In questo modo posso vedere le tue creazioni  ^-^ e creare una gallery.

 

Selene