Diari di Viaggio ... Noi in giro per il Mondo

Una giornata al Mottarone

Qualche sabato fa eravamo alla ricerca di un posto per goderci una domenica lontano dallo stress quotidiano.

Siamo amanti del mare e non della montagna, infatti non sappiamo sciare, quindi ci basta poca neve e tanto sole. Giusto per cambiare un pò aria.

Decidiamo quindi di passare la domenica al Mottarone. Chi di voi sa dov’è??

Il Mottarone si trova in Piemonte a ben 1491 metri di altitudine s.l.m. E’ situato tra il Lago Maggiore ed il Lago d’Orta e offre panorami e scorci mozzafiato.

E’ considerato uno dei posti più belli per scenari naturali…la vista spazia dalla Pianura Padana alle cime delle Alpi e degli Appennini, in giornate soleggiate si riescono a vedere sotto di sè ben sette laghi il lago Maggiore, il lago d’Orta, il lago di Mergozzo, lago di Varese, lago di Comabbio, lago di Monate e il lago di Biandronno.

In che modo è possibile raggiungere il Mottarone?

Per raggiungere il Mottarone si hanno tre possibilità, tutte e tre ugualmente valide, con alcune differenze che le contraddistinguono.

La prima alternativa è quella di utilizzare la strada provinciale che sale da Armeno, la seconda riguarda la strada privata “Borromea” e la terza prevede di lasciarsi trasportare dalla spettacolare funivia che parte da Stresa. 

Il primo modo per raggiungere il Mottarone consiste, come detto, nella strada provinciale di Armeno. Dunque, con la vostra auto, uscite dall’autostrada A26 ad Arona e da qui raggiungete Ivorio; a Ivorio seguite le semplici indicazioni per Armeno e da qui, infine, la strada provinciale che vi conduce alla meta.

La seconda possibilità che avete è quella di salire dalla frazione Alpino di Stresa: per farlo, uscite dall’autostrada A26 a Carpugnino, dove dovrete imboccare la strada privata “Borromea” che, come già detto, è a pagamento ben 8 euro (per pochissimi km in piu) e vi condurrà sul Mottarone.

L’ultima alternativa è forse la più bella dal punto di vista del paesaggio, potete, infatti, raggiungere il Mottarrone con la funivia che vi condurrà poco sotto la vetta e nel breve tragitto di venti minuti circa potrete godere di un panorama straordinario che potrete ammirare dall’alto in tutta la sua stupefacente bellezza. Questa comoda funivia parte da Stresa, può ospitare quaranta passeggeri per ogni viaggio ed è sempre disponibile. Con la primavera ci proveremo sicuramente 🙂

Al Mottarone esistono diverse scuola di sci tra cui la Stella Alpina Mottarone che organizza oltre ai corsi di sci, anche escursioni con le racchette da neve, anche in notturna.

Per chi ama praticare trekking, il Mottarone offre una miriade di sentieri di interesse storico e paesaggistico, che permettono di attraversare boschi secolari di abeti, pini, larici, faggi e castagni, di incontrare vecchi alpeggi con le bestie al pascolo e prati profumati di erbe e fiori.

Quindi non esitiamo e decidiamo di partire…ma prima? Beh prima passiamo da Decathlon…ovviamente non essendo sciatori e amanti della neve siamo anche sprovvisti del giusto ed idoneo abbigliamento 🙂 a questo aggiungiamo anche uno splendido slittino che all’occorrenza puo’ anche essere noleggiato in loco.

Per i bimbi e’ un divertimento assoluto. C’e’ chi intraprende le prime nozioni di sci con maestri qualificati e chi invece come la nostra bimba si diverte molto con lo slittino.

 

Ci sono due possibilità o una “pista” a pagamento oppure una completamente free, per entrambi l’ultima parte di risalita e’ resa dolce da un tappeto elettrico…vi assicuro che fare tante volte le discese con lo slittino e poi risalire con bimba a bordo e’ abbastanza faticoso e questa scala mobile e’ veramente un aiuto!

 

Per mangiare ci sono varie soluzioni ovviamente consigliamo di muoversi in anticipo, perché sono tantissime le persone che passano il week end in montagna e i tempi di attesa posso diventare molto lunghi…quindi appena arrivate, il nostro consiglio e’ quello di prenotare subito in uno dei ristoranti presenti.                                                         Noi siamo arrivati in tarda mattina e senza pensare al pranzo ci siamo ritrovati a fare 2 ore tra un bar e l’altro visto che i ristoranti erano tutti pieni.

Poi alle 14.00 un’illuminazione!! Acquistiamo una pizza cucinata al forno a legna a ridosso proprio della pista da sci per i bambini.

Non avremmo mai immaginato di mangiarla su in montagna, invece era buonissima.
Molto veloce anche il servizio per la bambina. Con delle pennette al pomodoro!

Insomma un week end particolare ideale per una gita fuori porta,

i bambini si divertono un mondo con gli slittini ma anche i genitori!

è’ come ritornare un pò bambini.

 

Noi intanto abbiamo già pensato alla prossima gita, con le belle giornate di primavera proveremo a salire sulla funivia che parte da Stresa, siamo certi che il paesaggio sarà bellissimo.

 

Buon week end

Selene

 

Facebook Comments

You Might Also Like

Previous Story
Next Story

Lascia un commento