Incontrare Babbo Natale a Trento e ammirare la ruota panoramica

Dopo due anni, siamo tornati a Trento per vivere un pò la magia del Natale e poter ammirare la nuova ruota panoramica.

Anche quest’anno come sempre grazie all’ottima collaborazione tra il Comune e le varie Associozioni Private, la città è ricca di appuntamenti per tutto il periodo natalizio pronta ad accogliere migliai di turisti che arriveranno da ogni parte del mondo.

La piazza Santa Maria Maggiore  è tutta dedicata ai bambini e alle loro famiglie.  Il Consorzio Trento Iniziative ha creato una vera e propria casetta di Babbo Natale in legno addobbata a festa, dove poter scrivere in compagnia dei folletti la letterina di Babbo Natale e poterlo incontrare dal vivo.

 

 

Inutile raccontarvi l’emozione di potergli toccare la barba e raccontargli mille storie.

Suemi ha persino raccontato al caro Babbo Natale di non avere il camino in casa e che quindi dovrà per forza entrare dalla porta, ma di non preoccuparsi per la merenda perchè troverà biscotti buoni e tante carote per le sue renne.

La fantasia dei bambini non ha davvero limiti.

Oltre ad una grande risata Babbo Natale e’ stato davvero felice di poter chiacchierare con la nostra piccola birichina e gli ha anche detto di non credere a quei Babbo Natale finti con la barba attaccata da una cordoncina. Di ascoltare sempre Mamma e Papà e fare sempre la brava!

Un incontro MAGICO.

Altro appuntamento imperdibile è la mostra dei presepi che si trova all’interno del cortile del Palazzo della Thun, potrete ammirare oltre 100 presepi realizzati dal Gruppo Amici del Presepio di Mattarello APERTO TUTTI I GIORNI CON INGRESSO LIBERO dalle 14.30 alle 18.30 mentre le domeniche e il 24-25-26- e 30 dicembre dalle 10.00 alle 18.00.

Ci siamo persi tra i mercatini di Natale in Piazza Fiera e Piazza Cesare Battisti ad ammirare i prodotti artigianali con tantissime idee regalo.

Infine ci siamo presi una meritata pausa super golosa

Abbiamo ammirato la ruota Panoramica alta ben 35 metri arrivata direttamente dall’Olanda, che permette di poter ammirare l’intera città dall’alto.


Vi abbiamo portato con noi, tra la splendida città di Trento.

Ora tocca a voi fare tappa in questa meravigliosa città del Natale. 

Se ti fa piacere segui la nostra pagina  facebooke   instagram

per essere sempre aggiornato

tra RICETTE E VIAGGI DI SAPORI! 

Zucchero e Valigia

 




Vidor Camping Acquapark, un pomeriggio di puro relax e divertimento

Dopo una splendida mattinata in giro ad Alpe Lusia, (qui il link per leggere il nostro racconto), abbiamo deciso di raggiungere il famosissimo Vidor Camping Acquapark che si trova a Pozza di Fassa in provincia di Trento a pochissimi chilometri da Vigo di Fassa, nella splendida cornice delle Dolomiti!

Le vacanze in montagna per noi non sono solo neve e buona cucina ma cerchiamo sempre anche il giusto mix di divertimento, relax e benessere.

Il Camping Vidor Wellness & Spa è davvero un meta perfetta per passare del tempo durante le meritate vacanze.

Il Resort  ha raggiunto ottimi livelli sia come spazio per i campeggiatori ma anche per chi come noi decide di passare del tempo all’interno del Resort.

Si compone infatti di alloggi di lusso,  piazzole spaziose per camper, griglie con attacco gas in rete, bagni privati, piscine riscaldate, Acquapark-centro benessere, beauty center, ristorante-pizzeria, supermarket, una palestra fitness e un baby club.

Un posto davvero meraviglioso per le famiglie.

Noi abbiamo avuto la possibilità di godere del meritato relax godendoci un pomeriggio alternativo all’acquapark.

 

Entrando al Camping Vidor Aquapark  si respira subito un’area particolarmente magica.

Gli spogliatoi family sono ampi e confortevoli.

Indossiamo il costume, ciabattine e siamo pronti per immergerci nel meraviglioso mondo Vidor.

La prima area è composta da una piscina con giochi d’acqua, una piscina grande con vista panoramica, 3 scivoli di cui uno per gommoni, una piscina esterna con idromassaggio vista Catinaccio, una palestra fitness con ampie vetrate e attrezzature Technogym Beauty Center, saune e zone relax. 

Divertimento e relax assicurato per grandi e piccini.

 

Un’area esterna particolarmente bellissima.

QUANTO COSTA L’INGRESSO?

L’ingresso è possibile sia per chi soggiorna al VIDOR RESORT sia per OSPITI ESTERNI

Ingresso Aquapark per chi soggiorna al VIDOR
> 15 anni
2 – 14 anni
Happy Family *
Vidor
3 ore
€ 8,00
€ 4,00
€ 20,00
Giornaliero
€ 11,00
€ 7,00
€ 29,00
1.5 ore dalle 18.30 in poi
€ 5,00
€ 3,00
Extra ogni ½ ora
(importo massimo prezzo giornaliero)
€ 1,00
€ 0,50
€ 2,50

sia per OSPITI ESTERNI

Ingresso Aquapark come OSPITI
> 15 anni
2 – 14 anni
Happy Family *
3 ore
€ 10,00
€ 4,00
€ 24,00
Giornaliero
€ 15,00
€ 7,00
€ 37,00
1.5 ore (solo dalle 18.30 in poi)
€ 7,00
€ 3,00
Extra ogni ½ ora
(importo massimo prezzo giornaliero)
€ 1,50
€ 0,50
€ 3,50

Happy Family*: solo genitori con 2 bambini sotto i 15 anni

Gli abbonamenti e i pacchetti non danno diritto di priorità sugli ingressi.
L’ingresso dei bambini fino a 2 anni è gratuito, obbligatorio costume contenitivo.

 

Possiamo confermare che il Camping Vidor Acquapark  è il luogo ideale dove rifugiarsi per divertirsi e godere del meritato relax.

Se siete in zona, vi consigliamo una tappa in questo meraviglioso Acquapark. 

Non ve ne pentirete! Parola di Zucchero e Valigia  

Qui il link con  il nostro video

Se ti fa piacere, segui la nostra pagina  facebooke   instagramper essere sempre aggiornato/a

tra CONSIGLI – RICETTE E VIAGGI DI SAPORI! 

Zucchero e Valigia

Alla prossima ricetta

Selene

 




Lusialand Alpe Lusia presso lo Chalet Valbona

Dopo la bellissima esperienza al Kinder Park di Ciampedie (clicca qui per leggere il post), abbiamo deciso di raggiungere, un altro punto particolare sempre con la funivia: Alpe Lusia.

Alpe Lusia si trova precisamente tra la Val di Fassa e la Val di Fiemme, vicino Moena, una Ski Area super attrezzata con moderni impianti di risalita e piste per varie difficoltà.

Come raggiungere Lusialand ad Alpe Lusia?

Per raggiungere il parco giochi Lusialand ad Alpe Lusia bisogna prendere la telecabina da Ronchi, pochi minuti di salita e sarete su in vetta allo Chalet Valbona.

Il prezzo  A/R è di € 10,50 per gli adulti mentre la bimba fino a 8 anni non paga.

Il panorama dalle telecabine è impressionante e quasi magico, grazie alla nevicata della notte.

In pochissimi minuti raggiungiamo lo Chalet Valbona, un area attrezzata con bar/ristorante che si affaccia su un grande campo scuola dove anche i piccoli principianti affrontano i loro primi passi sugli sci. Esiste anche un’ampia area recintata dedicata esclusivamente ai bimbi che non sciano! Un parco giochi sulla neve dove tutti i  bambini possono giocare sulla neve e divertirsi in compagnia degli animatori.

Uno spazio davvero super attrezzato con tantissimi giochi sulla neve, altalene, gommoni, torri e gonfiali

Quanto costa l’ingresso ?  

 giornaliero Euro 8,00
 mezza giornata (dalle 12.30) Euro 5,00
 3 ingressi giornalieri + 1 gratis Euro 24,00

Com’è composto il Lusialand ? 

Esistono diverse aree gioco una esterna molto grande e una interna con sala giochi

Con lo stesso biglietto del parco giochi è possibile usufruire della sala giochi interna dove passare le giornate più fredde in un ambiente allegro e accogliente. La sala giochi si trova al primo piano dello Chalet e dispone anche di una sala per pranzare, una zona per riposare, servizi igienici a dimensione di bimbo e un fasciatoio per il cambio dei più piccini. Tutto è stato predisposto a misura di bambino per rendere la sua permanenza magica e divertente!

C’è anche il SERVIZIO MINI CLUB

Il parco Lusialand fornisce anche un servizio Mini Club con diverse formule che permettono di lasciare i bambini in mani sicure e in un ambiente protetto e controllato, per potersi godere una bella sciata in assoluta libertà. Il servizio è garantito per bambini di età superiore ai 3 anni.

PRANZO

Per chi lo desidera, la struttura offre ai bambini anche la possibilità di pranzare assieme ad amici e animatori. Ogni giorno il ristorante propone un menù semplice e gustoso pensato per le esigenze dei più piccoli. Il pranzo va prenotato entro le 10.30 del giorno stesso.

PREZZI MINI CLUB – SERVIZIO ASSISTENZA

 1 ora Euro 11,00
 mezza giornata Euro 27,00
 giornata intera (pranzo incluso) Euro 45,00
 5 giornate intere (pranzo incluso) Euro 190,00

ORARIO

Tutti i giorni dalle 9.30 alle 16.00

Per informazioni:

lusia@dnet.it
+39 0462 573207

Visto che la montagna non è solo divertimento e sport.

E’ quasi d’obbligo concedersi un’attimo di pace al sole circondati dallo splendido scenario delle dolomiti.

Per questo, abbiamo deciso di pranzare tutti insieme, allo chalet Valbona, un rifugio che offre davvero cucina genuina! Ci ha convinti il profumo delizioso della cucina.

Di certo Suemi, avrebbe continuato molto volentieri a divertirsi.

Ma nel pomeriggio ci aspetta un’altra super avventura! Quindi meglio ricaricare bene le energie!

Un pranzo caldo e buonissimo con vista pazzesca.

Gnocchi con gorgonzola e noci, polenta con porchetta deliziosa e cotoletta con patatine!

 

Con questi sorrisi Vi salutiamo 

e vi regaliamo

il nostro video clip caricato su YouTube

Fateci sapere cosa ne pensate!  

Se ti fa piacere segui la nostra pagina  facebook  instagram

per essere sempre aggiornato

tra RICETTE E VIAGGI DI SAPORI! 

Zucchero e Valigia




Week end in Val di Fassa – 1° parte KinderPark Ciampedie

Dopo settimane al quanto frenetiche e molto stressenti, abbiamo deciso a solo due giorni dalla partenza di prenotare un week end in Val di Fassa.

 

Al contrario del week end in Trentino, fatto esattamente due anni prima, (qui il link per leggere il nostro racconto) avevamo davvero bisogno di “vero relax”, così per questa volta niente tour frenetici.

Venerdi mattina ci siamo svegliati con calma e dopo una buona colazione in famiglia, abbiamo chiuso gli ultimi bagagli e siamo parti in direzione Trentino Alto Adige più precisamente Vigo di Fassa. Il paese da Milano distanza 312 km e in meno di 4 ore abbiamo raggiunto la nostra destinazione.

Vigo di Fassa è un piccolo paesino a misura bambino tutto sembra perfetto e la fresca nevicata rende ancora tutto più magico.

Arrivati in  albergo lasciamo i bagagli e facciamo subito pranzare Suemi, in questo modo  sarà già sazia prima di salire su in vetta.

Decidiamo di fermarci al bar del paese, piccolo ma molto carino, curato nei minimi particolari e anche la piadina era davvero super buona!

La cosa positiva di soggiornare a Vigo di Fassa, è quella di avere a pochi metri la Funivia che porta direttamente a Ciampedie, a ben 2000 metri d’altezza.

Il biglietto è acquistabile direttamente in biglietteria il costo A/R è di 

  • € 16 euro per gli adulti,
  • € 8,50 per i ragazzi dagli  8 ai 16 anni
  •  i bambini fino a 8 anni non pagano.

In soli 3 minuti con la funivia, raggiungiamo il belvedere di Ciampedie immersi dal cielo azzurro della Val di Fassa. Suemi è letteralmente impaziente di raggiungere la vetta, ammira il panorama e canta come sempre. 

Arrivati a Ciampedie si gode una vista a 360° sui gruppi del Catinaccio e della Sella, le torri del Vajolet, il Sassolungo, il Laterman, la Marmolada, il Buffaure e i Manzoni insomma un paesaggio unico e meraviglioso.

Le Dolomiti sono le montagne più belle del mondo, riconosciute dell’Unesco patrimonio naturale dell’umanità.

Con le prime nevicate il territorio si presenta in tutta la sua bellezza da poter vivere, da godere ma soprattutto da rimanere affascinati.

 

La Val di Fassa offre tante attività anche per chi come noi non ha mai sciato.

Suemi infatti si è potuta divertita moltissimo al Kinder Park un super parco giochi sulla neve, attrezzatissimo che si trova esattamente davanti la funivia, nello splendido scenario di Ciampedie.

E’ un posto particolarmente bello super attrezzato con tantissimi giochi all’aria aperta e con uno spazio interno per i momenti più freddi della giornata, dove disegnare ballare e divertirsi. Uno staff cordiale e super sorridente. 

In questo modo i bambini si divertono e tutti i genitori possono  godersi il meritato relax, sorseggiando una cioccolata calda o magari un pranzo in baita con tutta tranquillità.

L’ingresso costa 5 Euro, mentre per tutti i turisti che alloggiano a Vigo di Fassa l’ingresso è gratuito.

Basterà una semplice registrazione con i dati della bimba e il numero di cellulare dei genitori, per aver un contatto in caso d’emergenza.

Avendo alloggiato a Vigo di Fassa, nel biglietto di ingresso gratuito era incluso anche il servizio Assistenza per questo la nostra bimba indossa la mantellina. Un servizio in più, ma davvero molto utile.

Noi in questo modo abbiamo approfittato dell’occasione, per goderci un meraviglioso pranzo in baita “da soli”.

A soli 20 metri dal Kinder Park infatti, c’è la Baita Checco tutta in legno, curata nei minimi particolari.

La vista dalla baita è sorprendentemente incantevole

Abbiamo preso un’antipasto golosissimo con speck e formaggi delizioso

 

Accompagnato poi da un primo piatto caldo di canederli e un buon bicchier di vino rosso. 

 

Per finire, abbiamo gustato una sacher golosissima in terrazza avvolti da un caldo plaid rosso. Cosa chiedere di più?

 

Infine, ci siamo goduti una splendida passeggiata per ammirare le grandi “cattedrali di roccia” cosi chiamate: il Catinaccio, il Gruppo del Sella, il Sassolungo e la Marmolada. Montagne giganti bianche che al tramonto, come per magia, si tingono di rosa.

Invece per tutti gli amanti degli sci vi ricordiamo che ci sono km e km di pista per vivere emozioni indescrivibili, ciaspolate nei boschi, corse in slittino, corsi di sci per adulti e bambini, spettacoli, musical e attività all’aria aperta in mezzo alla neve.

La Scuola Sci Vigo di Fassa  si trova esattamente a Ciampedie con ben 48 maestri specializzati in varie e più discipline offrono esperienza e professionalità, oltre che simpatia e divertimento per grandi e per piccini.

Abbiamo avuto modo di vedere con i nostri occhi, una lezione dei bimbi strepitosamente meravigliosa, speriamo un giorno che Suemi ci chiederà di provare a indossare gli sci e potersi divertire così da poter iniziare un bel corso di sci.

leggi anche articolo VIDOR CAMPING POZZA DI FASSA 

clicca qui per l’articolo su

Lusialand Alpe Lusia il parco giochi sulla neve 

 

Booking Val Di Fassa

Se ti fa piacere segui la nostra pagina  facebook  instagram

per essere sempre aggiornato

tra RICETTE E VIAGGI DI SAPORI! 

Zucchero e Valigia




3 giorni in Trentino tra i Mercatini di Natale e scenari mozzafiato, con bimba di 3 anni.

 

1-2-3 si parte!

Questa volta niente MARE, siamo pronti per partire ed immergerci finalmente nell’ incantevole atmosfera natalizia delTrentino Alto Adige.

Quest’anno sono ancora, pochi, anzi pochissimi, i cristalli di neve che brillano al sole sulle alte cime delle montagne e sui rami degli abeti.

Tiepidi raggi del sole, illuminano la cornice paesaggistica innevata e rendono unico il panorama grazie ad un una luce suggestiva.

Panorami mozzafiato, innumerevoli opportunità di svago, divertimento e tante attività all’aperto.

Momenti di riposo e relax rendono memorabile, una vacanza in Trentino Alto Adige.

Chi ci conosce sa quanto amiamo organizzare un viaggio ^-^.

Dalla scelta della struttura, al programma di viaggio per scoprire gli angoli più nascosti da raggiungere e leggere milioni di consigli, prima di partire.

Da quando siamo genitori tutto è cambiato. Inutile negarlo, tutto cambia, ma diventa ancora più bello (anche se faticoso in termini di stanchezza e mancanza di tempo 🙂 .

E sì, perché se prima eravamo super organizzati, ora addirittura prenotiamo l’albergo la sera prima di partire.

Fa ridere anche a noi!!!.

Eppure questa volta l’abbiamo fatto!

Avevamo bisogno di staccare completamente la spina e entrare nella vera e propria atmosfera natalizia.

Avremmo potuto scegliere qualsiasi posto ma abbiamo optato per il Trentino Alto Adige.

Perché? Perchè è’ raggiungibile con solo 2 ore di macchina da Milano ed è il paradiso della tranquillità, ideale per rigenerare mente, corpo e spirito.

Quindi siete pronti a viaggiare con noi ? 

Con noi ci sarà anche Orso, il mitico amico di Masha, che si divertirà un mondo tra montagne, pic nic e laghi ghiacciati, sperando di incontrare la sua amata Orsa. ^-^.

L’atmosfera di Natale che si respira in questo periodo è veramente magica.

Alberi di Natale giganteschi, pieni di luci e colori.

Paesi e città contornati dalle montagne appena innevate e da un cielo azzurro limpido.

Gettonatissimi, sono i famosi mercatini di Natale.

Bolzano, Trento, Merano, Merano e Vipiteno, diventano calamita per turisti, con tantissime idee regalo rigorosamente fatte a mano.

Le temperature abbastanza rigide, non demordono di certo i turistici, che arrivano da ogni parte d’Italia e d’Europa.

Noi abbiamo optato per la Val di Fiemme per l’esattezza Cavalese. Punto molto strategico.

Perchè strategico? Perché situata a metà strada tra Trento e Bolzano punto ideale per raggiungere altre zone meravigliose come la Val di Fassa, San Martino di Castrozza, lago di Carezza e Canazei.

La Val di Fiemme è adagiata in un anfiteatro naturale formato dai massicci rocciosi del Sassolungo del gruppo Sella, del Cantinaccio e del Laterman.

Cavalese è un paesino gioiello contornato dal campanile merlato della chiesa di San Sebastiano, con un centro storico prezioso di palazzi d’epoca perfettamente restaurati, eleganti ville e moderne strutture sportive, moltissime vetrine di artigianato e di abbigliamento sportivo, tanti pub, wine bar e rinomati ristoranti.

Qui gli abitanti vivono di turismo 365 giorni all’anno.

E’ una cittadina a livello d’uomo, come del resto tutte le città del Trentino, basta pensare solamente che la città di Trento è stata per anni al primo posto nella qualità di vita tra tutte le città italiane.

Il trentino è veramente una zona ideale per una vacanza con bambini…si divertiranno un mondo!

A pochi passi, dal centro di Cavalese c’è il Parco della Pieve, raggiungibile tranquillamente a piedi.

Ci siamo immersi per caso in questo parco grandissimo, curato da anni dalla Magnifica Comunità di Fiemme, l’ente che gestisce il patrimonio boschivo della Valle.

La chiesa Arcipretale dell’Assunta costruita nell’anno 1112 fa da padrona.

E così la nostra piccola, si è potuta godere qualche momento di totale divertimento.

La sera invece, quando si accendono tutte le luci, Cavalese diventa magica.

Il Magnifico Mercatino di Natale di Cavalese all’interno del giardino incantato, è illuminato da lumi di candela, animato da concerti, spettacoli, mostre, laboratori d’arte e weekend tematici.

Si riscoprono antiche tradizioni: la lavorazione della lana e del legno, l’utilizzo di erbe e la produzione di miele.

Potrete anche assaggiare deliziosi tartufini di cioccolato e sorseggiare una cioccolata calda.

Che dire dell’incontro con Babbo Natale? Penso sia stato uno dei momenti più belli in assoluto, per la nostra bambina ^-^.

Il giorno seguente, proseguiamo il nostro viaggio, spostandoci in macchina verso Passo Rolle.

Ma prima, una foto di rito nella mitica casetta “Benvenuti a Bellamonte”.

Ogni angolo che attraverserete

vi regalerà momenti unici, panorami da cartolina.      

Quasi irreali.

Così dopo qualche km abbiamo raggiunto la stazione meteorologica del Passo Rolle con il gruppo dolomitico delle Pale di San Martino che sovrasta la vallata.

 

e tra tanti sorrisi e risate, anche Orso ha raggiunto il suo paese magico

 

Dopo circa 10km si arriva nella bellissima San Martino di Castrozza. Località turistica, rinomata per le sue numerose piste da sci e per l’alpinismo estivo.

Piccolo centro, curatissimo, elegante e pittoresco, contornato dalle maestose Pale di San Martino (alte ben 3.192 metri).

Amatissima anche dai bambini per le mille attività e sicuri miniclub sulla neve.

Visto la pochissima neve, sono state create delle piccole montagnette con neve artificiale

per poter far divertire i bambini.

Ricordatevi sempre di indossare dei pantaloni e delle attrezzature adatte per la neve, non fate come noi :).

Per la gioia di Suemi e Orso, abbiamo deciso di fare un pic nic e goderci il panorama gustando un ottimo panino con speck  e formaggio :).

Lasciamo San Martino per tornare verso la Val di Fassa che comprende le cittadine di Vigo di Fassa, Canazei e Moena.

Quest’ultima addobbata di festoni e luci natalizie è davvero una paese magico!

Un albero di Natale immenso e pieno di luci sovrasta la piazza centrale e poco distante un parchetto adibito interamente al mondo di Babbo Natale, la slitta trainata dalle sue renne, la sua casa sempre aperta con la sua poltrona e tanto altro…peccato che questa volta non siamo riusciti a incontrare Babbo Natale :)).

L’indomani lasciamo la parte orientale del Trentino e ci spostiamo verso Bolzano, una cittadina bellissima e caratteristica. In questo periodo poi viene presa d’assalto dai turisti per il suo famosissimo Mercatino di Natale.

Regola numero uno: armatevi di pazienza! Ci saranno tantissime persone arrivate da ogni angolo d’Italia e d’Europa.

Regola numero due: arrivate molto presto così avrete modo di visitare i mercatini molto più tranquillamente perchè verso l’ora di pranzo ci sarà il pienone.


Situata all’interno di una conca, Bolzano con il suo Duomo Santa Maria Assunta, adiacente Piazza Walther  fa da cornice ai splendidi Mercatini di Natale.

Per i più piccoli, non mancano di certo le attività giostre di Natale, uno stand gratuito della Loacher per giocare (chi non conosce i famosissimi wafer) e tanti simpatici pony  per fare un giretto di circa 10 minuti tra le vie del centro.

Prima di rientrare in albergo, decidiamo di raggiungere il Lago di Carezza

L’atmosfera romantica, il colore della acqua smeraldo e il percorso adatto anche ai passeggini diventano per noi un momento magico.

E’ infatti possibile passeggiare intorno al lago così la luce del sole prende la direzione giusta e il lago brilla di colori incredibili, uno splendido fenomeno naturale.

Il lago viene chiamato anche “lago dell’arcobaleno”, ovvero in ladino “Lec de Ergobando”.

Una leggenda racconta, che una meravigliosa sirenetta viveva nelle profondità del lago di Carezza, e si innamorò del mago Masarè.

Per conquistare il suo amore, la strega Lanwerda consigliò al mago di travestirsi da venditore di gioielli e di creare con questi un arcobaleno dal Catinaccio fino al Latemar.

Al mago piacque l’idea e fece sì che l’arcobaleno splendesse nei suoi magnifici colori. Ma dimenticò di travestirsi! La sirenetta lo vide quindi e da quel momento in poi sommerse per sempre nel lago e non si fece più vedere. Il mago fu così infuriato, che buttò tutti i gioielli e pezzi dell’arcobaleno nel lago. E proprio per questo, ancora oggi il lago brilla magicamente in tutti i colori dell’arcobaleno…

L’ ultimo giorno lo dedichiamo a Trento visto che si trova sulla strada di ritorno per Milano.

Usciti dall’autostrada A22 del Brennero… in 5 minuti  si è già in pieno centro storico.  Situata nella valle del fiume Adige è veramente una cittadina meravigliosa a misura d’uomo.

Consigliamo vivamente di parcheggiare l’auto, nei pressi della piazza Dante in zona Stazione, con solo 1€ all’ora e una breve passeggiata raggiungerete il centro cittadino.

All’interno dei giardini di Piazza Dante c’è un bellissimo laghetto con i cigni davvero suggestivo.

Ma la grande chicca per tutti i bambini è il Villaggio di Babbo Natale tappa d’obbligo.

L’ingresso costa € 5,00 a persona e verrete catapultati ni un magico mondo. 

Sarete guidati da fantastici Elfi,  i Bambini riceveranno un Passaporto Elfico che tappa dopo tappa, si completerà con tanti timbri necessari per arrivare allo step finale: l’incontro di Babbo Natale.

Al Primo step verrà regalato un cappello tipico degli elfi e una dolcissima Elfa dipingerà loro il viso.

Al secondo step giocheranno con costruzioni lego o pasta di ceci per poi arrivare al terzo step, dall’elfo postino, in cui dovranno scrivere o disegnare (per i più piccolini) la letterina a Babbo Natale a cui la consegneranno…di persona!

L’emozione negli occhi di Suemi, rimarrà per sempre nella nostra mente ma soprattutto ciò che ha voluto scrivere sulla letterina.

E’ proprio vero che i bambini ci fanno emozionare e ritornare indietro nel tempo.

Quindi vi consigliamo, se potete, di fare un salto al villaggio di Babbo Natale che sarà aperto fino al 8 gennaio 2017.

Non ci fermiamo mai, proseguiamo in direzione centro, per arrivare in piazza Fiera dove sono dislocati i Mercatini di Natale.

Anche questi molto curati e con tantissime idee regali veramente uniche, interamente prodotte a mano.

AGGIORNAMENTO 2017 *  il villaggio di Babbo Natale è stato spostato a Piazza Santa Maria Maggiore. Una piazza interamente dedicata ai bambini e alle loro famiglie, é stato creato la  Magica Fabbrica del Natale, un luogo caldo e coperto, con un’ambientazione ricca di fascino e diversi laboratori creativi a tema, dove non mancherà Babbo Natale, con cui si potrà scattare una fotografia, e ci sarà la possibilità di acquistare un oggetto personalizzato con la propria foto.

Piazza S. Maria Maggiore La Magica Fabbrica del Natale
dal 18 novembre al 24 dicembre

Orari:
venerdì dalle 15.00 alle 19.00
sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00
7 dicembre dalle 15.00 alle 19.00
8, 21 e 22 dicembre dalle 10.00 alle 19.00
Inaugurazione sabato 18 novembre alle ore 15.00

Ingresso € 5, gratuito per i bambini al di
sotto dei 2 anni di età. Prezzo speciale per
famiglie.

Capodanno dei Bambini
Piazza S. Maria Maggiore
Animazione e laboratori per iniziare l’anno in allegria
dalle 14.30 alle 17.00

La fabbrica è stata allestita da Flover e animata da Il Trentino dei bambini, sarà aperta da sabato 18 novembre fino al 24 dicembretutti i venerdì pomeriggio, il sabato e la domenica, oltre ai festivi. Il costo d’ingresso, 5 euro per tutti sopra i due anni compiuti, comprende laboratori e sorprese magiche per i bambini. La piazza si animerà inoltre lungo tutto il periodo natalizio grazie agli appuntamenti musicali, culturali ed enogastronomici.

A pochi passi da piazza Santa Maria Maggiore, piazza Duomo si vestirà a festa con il maestoso albero di Natale illuminato con magici giochi di luce, ai piedi del quale si potrà ammirare uno dei più famosi presepi del Trentino, con la sua capanna e le sue statue a grandezza naturale realizzato dai maestri artigiani di Tesero grazie alla collaborazione dell’Associazione Amici del presepio del paese della Val di Fiemme.
E per i più piccini, proprio da piazza Duomo ci sarà la possibilità di salire sul trenino di Natale che tutti i giorni accompagnerà i bambini e le loro famiglie alla scoperta delle più belle vie del centro storico illuminate a festa.

Alla scoperta della città con il Trenino di Nata- le che vi accompagnerà nel centro storico per ammirare gli splendidi Palazzi e per scoprire
quanto può offrire la città nel magico periodo del Natale.

Il trenino è disponibile dal 18 novembre fino al 6 gennaio 2018 con partenza da Piazza Duo- mo dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 18.30
e il sabato e la domenica anche al mattino dalle 10.30.

 

Vendita biglietti a bordo del vei- colo e presso la sede dell’Azienda per il Turi- smo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi.
Biglietto € 3, gratuito per i bambini al di sotto
dei 3 anni.

Prezzo speciale per i possessori di Guest Card e Museum Pass.

La Museum Pass è un’opportunità per visitare tante attrazioni a un prezzo vantaggioso. Museum Pass è la carta che vi farà risparmiare e vi aprirà le porte a tutti i musei e castelli di Trento,
Rovereto e dintorni e tanti altri servizi.
Dove acquistarla
La puoi acquistare a 22 Euro  in tutti i musei partner, nelle Aziende per il turismo di Trento e Rovereto, op- pure on line al sito: www.museumpass.it

 

Girovaghiamo per la cittadina mangiando un delizioso Brezel farcito con dell’ottimo speck.

Da non perdere sicuramente Piazza Duomo con la cattedrale di San Vigilio vestita a festa con il maestoso albero di Natale illuminato con magici giochi di luce
realizzati grazie alla collaborazione dell’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei La- ghi e degli esercenti della piazza. Inoltre si potrà ammirare uno dei più famosi presepi del Trenti no messo a disposizione dall’Associazione Amici del Presepe di Tesero ed esposto anche in Piazza San Pietro a Roma nel Natale 2015.

Altra novità di quest’anno è la partenza da Piazza Duomo del trenino di Natale alla scoperta del centro storico.

Il Trenino di Natale, Il Presepe di Tesero, il grande Abete illuminato vengono valorizza ti dalla magnifica cornice scenografica della Torre Civica, del Palazzo Pretorio e dell’imponente volume della Cattedrale di S. Vigilio. In un solo colpo d’occhio, l’emozione di un caldo Natale a Trento!

 

Consigli su dove e cosa mangiare 

Angelo d’Oro Bistrot in vicolo Rasmo 3, Cavalese. Telefono +39 0462 235760

In pieno centro a Cavalese. Piatti tipici tirolesi e non, ambiente caratteristico e molto carino.
Personale molto cordiale, in grado di esaudire ogni vostra richiesta.
Deliziosi anche i dessert fatti in casa.
Ideale anche per bambini. Si consiglia la Prenotazione in quanto il locale, molto carino e caratteristico, non è molto grande.
Prezzi contenuti se si considera la qualità e la materia prima utilizzata nei piatti.

Nussbaumer
Via Dei Bottai 11, 39100 Bolzano, Italia +39 0471 053366

Ristorante caratteristico situato al centro di Bolzano a due passi dalla piazza Walther. Scoperto per caso passeggiando per le vie centrali.Personale cordiale e professionale. Piatti tipici tirolesi… assaggiate i gulash con canederli 🙂 servizio velocissimo. Ottimo vino locale. Ottimo rapporto qualità /Prezzo!Ideale per famiglie con bambini

Il Brezel (o Pretzel ), prodotto tipico della tradizione culinaria tedesca e’ molto usato soprattutto in Trentino Alto-Adige . Si tratta di un tipo di pane a forma di anello, con le due estremità intrecciate. Farcito con speck e una delizia

Come raggiungere Val di Fiemme – Val di Fassa

IN AUTO

Provenendo dall’autostrada A22 del Brennero: – uscita ORA/EGNA: SS 48 delle Dolomiti – Passo San Lugano – Val di Fiemme – Val di Fassa (distanza km 45) – uscita BOLZANO NORD: SS241 Grande Strada delle Dolomiti – Passo Costalunga – Val di Fassa (distanza km 37) – Altri accessi: Moena SS 641 del Passo Fedaia, Canazei SS 48 del Passo Pordoi, Canazei SS 346 del Passo San Pellegrino, Canazei SS 242 del Passo Sella.

IN TRENO

Stazioni ferroviarie più vicine: Trento, Bolzano e Ora

CONTROLLA GLI ORARI SUL SITO DELLE FERROVIE DELLO STATO

 IN AEREO

Aeroporti più vicini per la Val di Fassa:

  • Bolzano km 50
  • Verona km 180
  • Venezia km 175
  • Milano km 350
  • Innsbruck km 190
  • Monaco di Baviera km 320

 

Che dire, il Trentino Alto Adige offre panorami mozzafiato e scorci naturali bellissimi in qualuque stagione dell’anno.

Un’ottima idea per scappare dalla città e dai ritmi frenetici.

Spero di esservi stata utile e magari convincervi a sceglierla come meta delle prossime vacanze.

Se ti fa piacere segui la mia pagina  facebook  instagram

per essere sempre aggiornato

tra RICETTE E VIAGGI DI SAPORI! 

Zucchero e Valigia

 

 

Selene