Gite fuori porta con i bambini, Lifestyle

Castagnata con i bambini – Parco Montevecchia e Valle Del Curone

image_pdfimage_print

La scorsa domenica insieme ad amici abbiamo deciso di passare una domenica tra i boschi del Parco Montevecchia e Valle Del Curone  per raccogliere insieme qualche castagne.

E’ stata un’esperienza davvero molto bella, per noi era la prima volta e ci siamo divertiti moltissimo.

Una giornata senza tecnologia ma solo immersi nella natura.

Come raggiungere il Parco di Montevecchia e Valle del Curone

Il Parco Montevecchia e Valle del Curone dista circa 34 km da Milano è facilmente raggiungibile tramite A51 Tangenziale Est  in direzione Usmate Velate

Uscita Palazzetto seguire le indizazioni per Montevecchia. 
Parcheggiate la vostra autovettura nelle piazzole sterrate e incamminatevi tra i boschi.
Lo scenario davanti a voi cambierò radicalmente, sarete immersi nella vegetazione tra foglie colorate e alberi altissimi e tappeti di ricci di castagne.
Il Parco ha 11 bellissimi sentieri che attraversano da Nord a Sud e da Ovest a Est il territorio protetto toccando vari comuni che fanno parte del Consorzio di gestione dell’area protetta.
I vari sentieri attraversano i luoghi più belli e caratteristici del Parco e sono percorribile tutti a piedi.

Il parco si espande tramite diversi sentieri, tutti facilmente percorribili a piedi.

I bambini impazziranno dalla gioia, per lo meno i nostri si sono divertiti moltissimo.

Tutti ben equipaggiati con bastone di legno.

Le castagne sono praticamente ovunque basterà fermarsi e raccoglierle.

 

 

La gioia per i bambini, è veder da vicino il riccio: poterlo toccare leggermente e poterlo ammirare.

Spesso i bambini non sono abituati ad ammirare la natura.

Secondo noi genitori invece è un’ottima idea per poter passare qualche ora tra i boschi lontano da tutto (anche dai giochi!).

 

 

Abbigliamento per la Castagnata

E’ consigliabile una tuta e degli scarponcini della pioggia (oppure scarpe da tennis), una giacca a vento e un cambio completo (ricordatevi anche un cambio di calzine soprattutto per chi userà le scarpe da tennis).

Il terreno è abbastanza umido e rischiate di bagnarvi un pò i piedi.

Guanti da giardiniere per i grandi e piccini, cosi da poter raccogliere i ricci senza pungersi.

E’ consigliabile anche portare uno zainetto ai bambini, così da essere autonomi nella raccolta.

Se volete altre informazioni sui sentieri del PARCO CURONE CLICCA QUI 

Grazie a Julia e la sua splendida famiglia per la bellissima giornata passata insieme.

Come organizzare un Pic-nic al bosco? e lasciare tutto pulito!

Per pranzo dopo aver camminato e raccolto qualche castagna abbiamo fatto un bel pic-nic nel bosco, seduti sui tronchi degli alberi caduti. Noi ci siamo attrezzati portando con noi un pranzo al sacco, quindi panini, affettati  frutta fresca, acqua e birre per i grandi. 
Naturalmente, dopo aver mangiato abbiamo lasciato tutto pulito. 

Per concludere la giornata in dolcezza, ci siamo concessi un altro break al parco con una golosissima crostata alla marmellata.

Esperienza sicuramente da ripetere! E voi siete mai andati a raccogliere le castagne?

 

 

Se ti fa piacere segui la nostra pagina  facebooke   instagram 

Condividi il post per non perderlo di vista

Seguici per essere sempre aggiornato

tra CONSIGLI RICETTE E VIAGGI DI SAPORI! 

A presto

Famiglia Zucchero e Valigia

 

Facebook Comments

You Might Also Like

Previous Story
Next Story

2 Comment

  1. Reply
    Dani
    7 novembre 2018 at 6:31

    Sono vicina a quella zona, ma non vado a raccogliere castagne da molto tempo… mi hai fatto venire voglia di tornarci presto.

    1. Reply
      Selene Mazzei
      7 novembre 2018 at 8:57

      Invece per noi era proprio la prima volta e ci siamo divertiti molto. Facci un pensierino anche perchè ci sono moltissimi sentieri!

Lascia un commento